giovedì 28 marzo 2013

La mia fiera

Pubblicato da Bologna per i bambini a 16:58


Si è conclusa ieri la mia esperienza alla Fiera del libro per ragazzi, a cui ho partecipato sia per questioni di lavoro sia in quanto mamma appassionata di libri. Che dire…è stata un’esperienza molto interessante sotto entrambi i punti di vista!

Essendo una fiera internazionale con espositori provenienti da tutto il mondo, camminando tra i vari stand si sentivano tutte le lingue possibili ed immaginabili, e sinceramente mi ha fatto un po’ effetto essere catapultata dal mio paesino di campagna in una realtà così cosmopolita dopo un viaggio durato solo 30 minuti.
Bologna è anche questo.


Inoltre, poiché nel settore dell’editoria per ragazzi quasi sempre testo e illustrazioni sono indissolubilmente legati, il mondo dell’illustrazione regna sovrano in questa fiera: libri illustrati ma anche illustrazioni in mostra, illustrazioni provenienti da tutto il mondo che ci trasportano in culture diverse dalla nostra. E illustratori che vengono a proporre le proprie creazioni con le loro cartellette cariche di sogni e professionalità.
A questo proposito mi ha colpito moltissimo il “muro degli illustratori”, contenente annunci sia da parte di chi cerca ma soprattutto di chi offre illustrazioni: una concentrazione di arte allo stato puro, un vero e proprio spettacolo per gli occhi e per l’anima. Quanto talento!



 
Questa fiera mi lascia inoltre la percezione sempre più chiara di come un libro non sia solo quell’oggetto magico che mi piace pensare, ma anche e soprattutto un prodotto commerciale. Insomma, le case editrici presenti alla fiera volevano (giustamente) vendere libri e guadagnare soldi!
Quando quindi vedevo, all’interno di uno stand, due persone sedute ai lati opposti di un tavolo, impegnate a sfogliare un libro parlottando, non potevo fare a meno di chiedermi quali siano i fattori che influiscono sulla pubblicazione di un libro per bambini. E cosa rende un libro facilmente vendibile? Quanto influiscono le leggi del mercato e quanto l’effettiva qualità di un testo?

Ma, al di là di queste mie considerazioni personali, poiché questo blog dovrebbe occuparsi di Bologna e dei bambini, vorrei segnalarvi alcune realtà bolognesi presenti in fiera.

Edizioni Artebambini ha sede a Bazzano e propone:
Per i più piccoli e per i ragazzi, albi illustrati che avvicinano all’arte in maniera ludica e confidenziale. Per gli adulti, la collana “Quaderni per crescere” in cui vengono presentati itinerari di lavoro tematici. L’Arte, posta al centro di tutti i nostri progetti, diventa fulcro e punto di equilibrio e permette sia ai bambini agli adulti di giocare, imparare, raccontare storie in modo unico e divertente.

Ibby Italia è la sezione italiana dell’omonima organizzazione no-profit internazione, finalizzata a
promuovere a livello internazionale il diritto dei più giovani ai buoni libri e alla lettura, creando ovunque per l'infanzia l'opportunità di accedere a libri di alto livello letterario e artistico e incoraggiando la pubblicazione e la distribuzione di libri di qualità per bambini specialmente nei Paesi in via di sviluppo.  

L’associazione culturale Hamelin, che avevo già conosciuto in occasione di Bilbolbul,
mette in relazione promozione culturale e vocazione pedagogica, lavorando in particolare con bambini e adolescenti attraverso la letteratura, il fumetto, l’illustrazione e il cinema. 
L’associazione nasce dalla convinzione che leggere sia un atto fondamentale che porta a una ricerca di senso, di sé e del mondo che ci circonda.

Perché ogni tanto non optare per il km zero anche nella scelta dei libri?
 

0 commenti:

Posta un commento

 

Bologna per i bambini Copyright © 2010 Designed by Ipietoon Blogger Template Sponsored by Emocutez